Carla Gervasio

Carla Gervasio nasce a Napoli nel 1990. Si laurea nel 2014 in Giurisprudenza presso la Seconda Università degli Studi di Napoli.Per sopravvivere a scartoffie, Tribunali e burocrazia si rifugia nei libri nella musica e troppo spesso nel frigorifero! Di giorno seriosa praticante avvocato, di sera si muove nella propria vita sentimentale in modo piuttosto melodrammatico, procurandosi frequenti complicazioni che affronta con ironia e dalle quali si solleva con cene caloriche tra amici.

Osvaldo Frasari

Osvaldo Frasari è nato il 16 giugno 1987. Ha conseguito la laurea magistrale in Filologia Moderna e collaborato con la cattedra di Critica letteraria e Letterature comparate presso la Seconda Università degli Studi di Napoli. È impegnato come socio fondatore e presidente con l’associazione culturale “La Cruna”. Ha pubblicato i romanzi Senza Peso(2009),  Domina in Somnia (2016) e La parola nota a tutti gli uomini (2018).

Educarsi allo stupore

Ognuno di noi possiede la capacità quasi innata di riconoscere i prodigi del creato e le sue bellezze. Le forme di espressione che l’uomo ha inventato per comunicare e condividere momenti di puro stupore sono tante; l’arte, la musica, la letteratura tra quelle che maggiormente costruiscono o influenzano modelli di pensiero e cultura. Ma questa capacità tutta umana ha radicamento in un’educazione antica che ci è tramandata attraverso generazioni come impressa nei codici di una memoria storica universale o nel nostro stesso DNA e si esprime nell’attitudine a prendersi cura della propria sensibilità.

Guardiamo i capolavori dell’arte e riconosciamo forme e colori che possiamo riformulare e trasformare in miriadi di variabili, riconvertire in suoni, farne musica e lo stesso quando ascoltiamo una sinfonia che traduciamo in colori e poi in parole e poi con le parole i suoni e i colori e altre forme e così via. In fondo questa capacità potrebbe essere il supplemento dei nostri sensi, quel sesto che ci permette di sentire tutto e l’unicità nel tutto, un senso che gode del privilegio di potersi affinare sempre più e divenire sempre più ricettivo e fecondo, e più diviene ricettivo e fecondo più diventa preciso per l’atto creativo, necessario alle nostre costruzioni espressive.

L’educazione del sesto senso non si apprende come una disciplina marziale, ma attraverso l’abbandono. Non ci sono costrizioni, ma piaceri. Non ci sono liste o comandamenti, solo curiosità. Non esistono traguardi, ma spostamenti dei propri orizzonti, in verticale se occorre.

Ogni giorno educhiamo la nostra sensibilità, a volte senza nemmeno accorgercene. Quando leggiamo libri che ci lasciano qualcosa. Quando restiamo per più di qualche secondo ad osservare un dipinto. Quando chiudiamo gli occhi ascoltando la nostra musica preferita dalle cuffiette.

La materia di cui è composta la meraviglia è la stessa che permette l’esistenza di tutte le cose e si esprime in una relazione che contempla un continuo scambio di energia; quando essa ci pervade ci riallinea con il respiro del cosmo e ci fermiamo per un istante perché in quell’istante stiamo respirando insieme a tutti gli abitanti della terra, insieme a tutta la materia del creato, insieme a tutto l’universo. Quell’istante è un miracolo che possiamo provocare ricordandoci semplicemente che stiamo vivendo. Fermi in continuo movimento.

Osvaldo Frasari

Domina in somnia: La donna nella società contemporanea

Domina in somnia

L’operazione che ho voluto fare con Domina in somnia è stata principalmente uscire fuori da una certa abitudine postmoderna della letteratura di scrivere storie all’interno di una struttura finzionale servendosi cioè di una trama in cui tutto è riconoscibile. Mi interessava osservare le delicate tematiche dell’identità di genere senza edulcorale. Senza giustificare i comportamenti umani legati a quello che nella società è predominante.

Continua la lettura di “Domina in somnia: La donna nella società contemporanea”

Libri & Musica: Domina in somnia @Sound mc

22 febbraio 2017

Binaural beats for lucid dreaming
Letture di Domina in somnia con incursioni sonore

Performance Domina in Somnia

Note liberate dal rumore bianco di un sogno prepareranno l’atmosfera e le menti per un’esperienza suggestiva; un esperimento di musica e parole in un susseguirsi di frequenze sonore e vibrazioni d’animo.
Diverse le voci narranti che si succederanno nella lettura dei più seducenti capitoli di Domina in somnia per evocare un percorso onirico che i nostri sensi saranno chiamati a fare.
Culla di questo viaggio emozionale sarà il rilassante “giardino” del Sound Music Club.
Un reading che sarà un sogno lucido da godersi ad occhi chiusi.

Continua la lettura di “Libri & Musica: Domina in somnia @Sound mc”